Teakburma2.jpg

Pavimenti e Rivestimenti in Legno per Piscine

Quando si tratta di scegliere il rivestimento e il decking per la piscina esterna, che sia interrata o fuori terra, il legno è una scelta che non passa mai di moda. Oltre a offrire un'estetica calda e naturale, il legno si integra perfettamente con l'ambiente circostante, creando un'atmosfera accogliente e rilassante.

Vuoi saperne di più? Seguici, alla scoperta dei decking e rivestimenti in legno e per piscine.

PERCHÈ SCEGLIERE IL LEGNO PER PISCINE?

Il legno conferisce un tocco di eleganza e naturalezza che pochi altri materiali possono offrire.

Nella fattispecie, all’esterno, dove l’esposizione potrebbe diventare un fattore limite per l’utilizzo di alcuni materiali, scegliere il legno può essere il compromesso giusto per le caratteristiche ricercate. 

Se poi parliamo di un legno che deve essere utilizzato come camminamento ai bordi di una piscina, la scelta diventa quasi obbligata.

Selezionando la materia prima, con l'aiuto di un professionista, potrai avere un prodotto estremamente resistente, compatto e duraturo nel tempo.

Alcuni tipi di legno, infatti, reggono egregiamente ad intemperie, acqua clorata e i raggi UV, mantenendo la loro bellezza nel tempo con una semplice manutenzione.

Meglio il Legno della Ceramica

Il vantaggio principale rispetto ad un grès ad esempio, è che il legno non trasmette il calore, avendo un indice di conducibilità termica molto ridotto. Questo si traduce nel fatto che, d’estate, non ci scottano i piedi anche a temperature molto alte.

Camminare a piedi nudi sul legno offrirà, quindi, sia una sensazione di comfort termico che di benessere. La superficie del legno trasmette sensazioni profonde, cosa che materiali sintetizzati non possono fare.

Un altro elemento importante è la scivolosità: il legno è uno dei materiali meno scivolosi a contatto con acqua. Anche se completamente bagnato rimane comunque con un buon grado di grip.

Adatto quindi a tutti, grandi e bambini, con le giuste accortezze, il legno all’esterno saprà regalare emozioni e longevità.

DECKING VS. RIVESTIMENTI PER PISCINE FUORI TERRA

Quando si parla di legno per piscine, è fondamentale distinguere tra decking e rivestimenti esterni per piscine fuori terra, poiché questi due utilizzi richiedono caratteristiche diverse.

Decking per Piscine: Il decking si riferisce alle superfici calpestabili attorno alla piscina, dove il comfort sotto i piedi, la sicurezza e l'estetica sono di primaria importanza. Il legno utilizzato per il decking deve essere resistente all'acqua, antiscivolo e capace di mantenere una temperatura confortevole sotto il sole. Legni come il Teak e l'Ipe sono perfetti per il decking grazie alla loro durabilità e alle proprietà antiscivolo naturali.




Rivestimenti Esterni per Piscine Fuori Terra: I rivestimenti esterni per piscine fuori terra, invece, hanno il compito di proteggere e decorare le pareti esterne della piscina. Questi rivestimenti devono essere resistenti agli agenti atmosferici, agli insetti e alla muffa, ma non necessariamente devono fornire una superficie calpestabile. Legni come il pino trattato, l'abete e il larice sono spesso utilizzati per questo scopo, grazie alla loro resistenza e al costo inferiore rispetto ai legni più pregiati usati per il decking.



QUALI SONO I TIPI DI LEGNO PER PISCINE?

Esistono diversi tipi di legno per esterni adatti alle piscine e, quando il cliente non è a conoscenza delle specifiche di ogni legno, è compito del professionista dare le opzioni migliori rispetto al progetto.

Teak

Il teak è famoso per la sua eccezionale durabilità e resistenza agli agenti atmosferici. Ha un colore dorato tendente al miele, che può scurirsi nel tempo se non trattato, aggiungendo un fascino ancora più rustico. Sebbene il suo costo sia più elevato rispetto ad altri legni, la sua longevità e bellezza giustificano pienamente l'investimento. 

Ipe

L'ipe, conosciuto anche come noce brasiliano, è uno dei legni più duri e resistenti al mondo. Resiste molto bene agli insetti, alle muffe e alla decomposizione. Il suo colore marrone scuro, che può variare dal verde oliva al nero, lo rende una scelta sofisticata. La sua resistenza e la bassa manutenzione necessaria lo rendono un'opzione eccellente che giustifica il costo.

Pino

Il pino trattato è un'opzione più economica e accessibile. Sebbene non sia naturalmente resistente come il teak o l'ipe, i trattamenti a pressione aumentano la sua durabilità contro l'umidità e gli insetti. Il suo colore chiaro può essere facilmente tinto o verniciato per adattarsi all'estetica desiderata, offrendo una soluzione versatile per il vostro spazio piscina. Il pino ha sfumature tendenti al verdastro, è un legno tenero e presenta, come tutte le conifere, possibili tasche di resina nella sua fibra (ci si può sporcare!). Proprio perché è un legno tenero, potrebbe necessitare nel tempo di sostituzioni parziali ed essere meno consigliato per la realizzazione di decking.

Abete

L'abete è un altro legno economico, facilmente disponibile e con buone proprietà estetiche. Tuttavia, non è naturalmente resistente come altri legni più duri e richiede trattamenti regolari per resistere alle intemperie e all'umidità. Meno adatto a chi cerca una soluzione a lungo termine con poca manutenzione. L’abete ha come caratteristica una forte presenza di nodi, molto evidenti e importanti. Può presentare tasche di resina che possono fuoriuscire anche a distanza di molto tempo. Per questo motivo l'utilizzo come rivestimento per piscine fuori terra è più consigliato rispetto al decking.

Larice

Il larice ha una buona resistenza naturale agli agenti atmosferici e all'umidità (anche se inferiore rispetto a legni come il teak o l'ipe), il che lo rende una buona scelta per rivestimenti esterni. Ha un colore che varia dal giallo al rossastro e tende a scurirsi col tempo. Può, comunque, presentare crepe e deformazioni con il passare del tempo. Essendo lento di conifera può rilasciare resina come l’abete e il pino, perciò è migliore come rivestimento che come decking.


MANUTENZIONE E CURA

La manutenzione regolare è fondamentale per preservare la bellezza e la funzionalità dei rivestimenti in legno per piscine. Il legno, pur essendo un materiale naturale e resistente, necessita di attenzioni periodiche per mantenere le sue caratteristiche estetiche e strutturali.

Trattamenti protettivi, pulizie regolari e interventi tempestivi su eventuali danni sono essenziali per prevenire il deterioramento causato da agenti atmosferici, umidità e utilizzo quotidiano.

Per fare una manutenzione corretta del legno per piscine, è consigliato seguire un trattamento di pulizia annuale evitando di utilizzare l'idropulitrice. Evitare sempre ristagni d’acqua, come i sottovasi appoggiati direttamente al pavimento o qualsiasi
cosa non permetta il naturale ricircolo d’aria nella sua superficie: il legno ha bisogno di respirare!


I CONSIGLI DI PANDA WOOD

Come abbiamo visto, scegliere il legno per il rivestimento della piscina offre numerosi vantaggi in termini di estetica, durabilità e comfort.

Per chi cerca il meglio in termini di qualità e longevità, il teak e l'ipe rappresentano le migliori opzioni. Questi tipi di legno, secondo noi, offrono una resistenza eccezionale, richiedono poca manutenzione e mantengono la loro bellezza nel tempo.

Noi di Panda Wood ti aiutiamo a fare la scelta giusta e a mantenere il tuo rivestimento in legno in perfette condizioni.

Siamo pronti a offrirti soluzioni personalizzateservizi di manutenzione per garantire che il tuo spazio esterno rimanga sempre splendido e funzionale.

Contattaci per una consulenza gratuita a Padova e in tutta Italia, e scopri come possiamo valorizzare la tua piscina con i migliori rivestimenti in legno.

Richiedi informazioni

Accetto l'informativa sulla privacy